Home » Fiorentina » Cagliari-Fiorentina 0-1: io l’ho vista così (Veni, vidi, vici: Babacar come Giulio Cesare)

Cagliari-Fiorentina 0-1: io l’ho vista così (Veni, vidi, vici: Babacar come Giulio Cesare)

Babacar festeggiato dopo il gol della vittoria (foto Galassi)

Ci voleva una scarpata di Babacar per buttare in porta la palla. A niente sono serviti alcuni cross al bacio predisposti da Chiesa, nessun “falco” da area di rigore ne ha approfittato. Continua il festival del tiro sbilenco. Di solito alla “viva il parroco” si definisco i rinvii fatti senza una destinazione pensata, nella Fiorentina questa particolare tecnica da oratorio o giardino pubblico è applicata in modo pervicace da chi punta la porta avversaria. Il gol sul finale dà ai viola una vittoria meritata per la mole di gioco, ma che sembrava destinata a sfuggire per imprecisione come contro il Genoa. Tenere in pugno la partita e poi trovarsi con un pugno di mosche avrebbe intristito il Natale dei tifosi. Invece… finché c’è Baba c’è speranza.

Auguri a tutti i lettori di Viola, amore e fantasia di un sereno Natale. La Coppa Italia è già alle porte.

Sportiello sv – La difesa tiene i pericoli fuori dalla sua area di rigore, solo piegamenti per raccattare qualche pallone finito sul fondo.

Hugo 7 – A suo agio nel ruolo di centrale difensivo. Svetta sui palloni alti, chiude con determinazione nei duelli corpo a corpo.

Milenkovic 6,5 – Buttato per la prima volta nella mischia risponde con una prestazione attenta e concreta.

Astori 7 – Cancella Pavoletti e al tempo stesso opera da regista arretrato. Le azioni viola partono tutte dal suo piede.

Biraghi 6 – Un po’ in disparte per lunghi tratti della gara.

Badelj 6 – Orchestra il pressing alto della squadra che permette un veloce recupero della palla. Poi prende un colpo è va in tilt sbagliando a ripetzione fino alla sostituzione.

Veretout 6,5 – Frulla come una trottola azzardando qualche giocata pirotecnica.

Benassi 4 – Un’ombra sul campo. Prova il tiro ma quando parte dei suoi piedi il pallone pare sia di piombo tanto rallenta la corsa.

Thereau 5 – Arretra, recupera palla e imposta. Qualche buono scambio con i compagni. Ma l’autonomia è limitata al primo tempo.

Chiesa 7 – L’unico che tira da ogni posizione, magari con eccesso di foga o di egoismo, ma senza mai nascondersi. Sforna cross caldi che profumano di gol ma nessuno li azzanna. Non passa un pallone invitate a Benassi? Vero, ma il Benassi di oggi si meritava un passaggio?

Simeone 5 – Come centrocampista aggiunto non è male nel recuperare palloni. Peccato che non tiri in porta da 180 minuti, un’eternità per un centravanti. Forse un po’ di panca gli farebbe bene per riflettere su quale sia il suo vero ruolo.

Babacar 7 – Veni, vidi, vici (come Giulio Cesare dopo la rapida vittoria su Farnace). Un tocco, un gol e tre punti. Averne…

Sanchez 6 – Qualche minuto da difensore poi a centrocampo: non fa danni, è già qualcosa.

Laurini 5 – Entra a freddo nei convulsi minuti finali ed è dalla sua parte che il Cagliari trova l’unica azione pericolosa di tutta la gara.

Pioli 7 – Sulla sacacchiera della Sardegna Arena muove la torre (Babacar) e vince. Azzarda per necessità la difesa a tre che tiene i pericoli a distanza di sicurezza da Sportiello, mai impegnato. La squadra non ha cali di intensità, costruisce molto ma conclude poco e male, in continuità con quanto visto contro il Genoa. Ogni tiro dei viola è un attentato al traffico aereo. Collimatori da riguardare.

Arbitro Dibello & C. 6,5 – Sorvola su alcune entrate al limite ma in maniera equanime, ne guadagna il gioco anche se un pubblico di babbei non gradisce e fischia ogni sua decisione. Il Var lo coadiuva nell’ovvia espulsione di Joao Pedro.

Commento Sky Marinozzi 6,5 – Illustra la partita con olimpico distacco, senza enfasi artificiale. Marocchi 6 – Completa la telecronaca con inserti tecnici non campati in aria, eccessivamente prolisso in alcune circostanze

6 commenti

  1. Non capisco come s possa dare un 4 in pagella in una partita come quella di stasera (che tu avrai visto come me alla tv)……

    Queste situazioni mi fanno tornare in mente Montolivo quando parlava dei “numerini” che scrivete, prendendovi in giro…….

    • Francesco Matteini

      Premesso che Montolivo in Nazionale è il simbolo vivente della mediocrità in cui è sprofondato il calcio italiano, è ovvio che le pagelle siano “numerini” del tutto soggettivi. Per te Benassi ha fatto una bella partita? Padrone di sostenerlo, esattamente come io ho il diritto di dargli 4. L’andamento della partita non c’entra niente con i singoli. La squadra può girare bene nonostante qualche interprete stecchi. Se Benassi e Simeone avessero giocato al meglio delle loro possibilità, la Fiorentina avrebbe vinto con largo margine su un Cagliari nettamente inferiore come tasso tecnico e monte ingaggi.

  2. Se Badelj è andato in tilt, qualcuno avrà aiutato Veretout a centrocampo!! E chi se non Benassi che ha si commesso qualche errore in appoggio, ma si è sempre fatto trovare sia in fase difensiva che offensiva

    • sono d’accordo. mi sembra ingeneroso il 4 a benassi e al contrario badelj è stato sufficiente,da 6

  3. Benassi e Simeone sono i due acquisti farlocco di questa estate costati la bellezza di più di 30 ml. e le prestazioni di queste due autentiche scartine lo stanno ampiamente dimostrando,tra l’altro per dare visibilità a loro e non deprezzarli stanno colpevolmente trascurando Saponara e Babacar penalizzando la Fiorentina.Goustissimi il voto a Benassi,3 per il bidone Simeone

    • Genny, Babacar ok ma Saponara rivolgersi alla trasmissione chi l ha visto?