Home » Fiorentina » Fiorentina-Bologna 2-1: io l’ho vista così (Chiesa, un vero mattatore)

Fiorentina-Bologna 2-1: io l’ho vista così (Chiesa, un vero mattatore)

Chiesa esulta dopo il gran gol (foto Galassi)

Primo tempo alla valeriana, secondo al peperoncino. A rompere un equilibrio sonnolento ci pensa Chiesa, vero mattatore della gara, nonostante una prima parte abulica. Seconda vittoria che rimpolpa la classifica in attesa della trasferta (solitamente priobitiva anche per Fiorentine più forti) con la Juventus. In campo si è visto il consuento impegno, ma anche una siccità di inventiva. La Fortuna, in altre circostanze senza pietà, ci ha invece strizzato l’occhio mettendo il palo sulla traiettoria del possibile pareggio. Pioli pensa (giustamente) a difendere il risultato, ma l’inserimento di un difensore (Hugo), per un trequartitìsta (Thereau) sorte l’effetto di galvanizzare il Bologna e intimidire i viola. La fine della gara arriva prima della fine della resistenza.

Sportiello 6 – Fulminato dal siluro di Palacio. Per il resto, ordinaria amministrrazione.

Gaspar 7 – Spinge a fondo costringendo Di Francesco a fare il terzino. Coperture efficaci.

Pezzella 7,5 – Solido e puntuale negli antici, nelle chiusure e quando decide di svettare di testa e segnare il gol vittoria.

Astori 5 – Cade come una pera cotta tentando inutilmente di aggrapparsi alla maglia di Palacio, che va in gol. Passarella, spettatore in tribuna, se lo sarebbe mangiato. Molti rilanci fuori misura.

Biraghi 6 – Copre la fascia con attenzione disinnescando Verdi, però davanti lo si vede solo per i calci piazzati.

Badelj 6 – Il ritmo tutt’altro che forsennato lo aiuta a dare ordine alla manovra. Sbaglia qualche appoggio di troppo.

Veretout 6,5 – Recupera palla e fa ripartire la squadra, senza pause.

Chiesa 8 – Prima offre alla platea una dimostrazione di potenza mangiandosi mezzo campo palla al piede inutilmente inseguito dagli avversari (peccato per il tiro debole), poi infila Mirante con un gol (ahimé) alla Del Piero. Standing ovation meritata.

Benassi 5 – Meno mobile e imprevedibile rispetto a Verona. Prestazione opaca. Sostituito.

Thereau 5 – Inzucca troppo centralmente la migliore palla della partita: Mirante ringrazia.

Simeone 5 – Una bella rovesciata e qualche corpo a corpo falloso. Si vede poco e incide ancor meno. Passo indietro e non solo rispetto alla gara di Verona.

Gil Dias 6,5 – Mette brio alla manovra viola, si spenge un po’ troppo rapidamente.

Hugo 6 – Si piazza al centro per spezzare il tentativo di rimonta del Bologna.

Eysseric sv

Pioli 6 – Azzecca la sostituzione di Benassi con Gil Dias per animare un attacco spento e incocludente. Con il cambio Therou-Hugo trasmette timore alla squadra che chiude in sofferenza.

Arbitro Valeri & C. 5 – Sorvola su troppi falli e ne vede di inesistenti; sventola due cartellini gialli senza motivo. Gli servirebbe l’ausilio del Var ad ogni fischio.

Commento Sky Gentile 6,5 – Illustra la partita senza chiacchiere vane. Marocchi 5 – Spesso scontato, eccessivamente verboso e un po’ disinformato.

4 commenti

  1. Io dico come si fa a spendere 20 ml per Simeone che a parte la “garra” e’ di una scarsezza evidente e tenere Babacar sua riserva una cosa sssolutamente incomprensibile e ora mi spiego come fosse solo la Fiorentina a volerlo e ancora come si fa a spendere12l per Benassi giocatore senza ruolo definito e chiaramente inutile in questa squadra?Cose incomprensibili per il sottoscritto e di cui Corvino dovrebbe spiegare; cosi si sperperano i soldi e poi si deve vendere sempre per ripianare; ora aspettiiamo Saponara come la manma dal cielo con 30 ml buttati a mare senza contare gli 8 per Hugo

  2. Una Fiorentina vecchia vecchia maniera, le vorremo bene, ma non credo ci possa dare grandi soddisfazioni

  3. Alla del Piero???
    Il marchio di fabbrica era facile facile, daiii. Cita Enrico, il babbo. Non il gobbo, che diamine!

    Illegibile