Home » Fiorentina » Fiorentina-Cagliari 1-3: io l’ho vista così (il Franchi come la pila dell’acqua santa: tutti ci mettono le mani e portano via punti)

Fiorentina-Cagliari 1-3: io l’ho vista così (il Franchi come la pila dell’acqua santa: tutti ci mettono le mani e portano via punti)

acquasantieraChissà se per Montella anche questa volta i fischi (probabilmente anche di qualche pagante) sono immeritati. Il Franchi sembra essere diventato la pila dell’acqua santa: chiunque ci mette la mano e porta via tre punti. Fiorentina senza testa. Moscia. Confusionaria. Sprecisa. Distratta. Irritante. Un’altra squadra rispetto a quella che ha eliminato la Dinamo Kiev. Squadra dottor Jekyll e mister Hyde, due facce così diverse da apparire incompatibili. Ecco la differenza tra la mentalità delle grandi squadre e quelle che grandi non lo sono, tanto da uscire scariche da una vittoria di prestigio quando dovrebbe essere esattamente il contrario. Giocatori svagati e pasticcioni al pari dell’allenatore. Montella azzecca il cambio di Diamanti con Vargas. La squadra inizia a girare e trovava il gol e l’allenatore che fa? Arretra Vargas per fare entrare Gomez. E il gioco che si era appena riacceso ripiomba nel bui totale. Ennesima partita persa in casa. Ennesima occasione per recuperare punti sulle dirette avversarie, buttata al vento. Da casa ho fischiato anch’io.

Neto 6 – Niente da fare sui primi due gol. Forse un pizzico in ritardo sul tiro del terzo, che però sbuca dalle gambe di Savic. Un mezzo miracolo su Farias.

Tomovic 2 – Dorme su Cop (e non è la prima volta). Tracolla sulla finta di Farias. Scorrazza sulla fascia spendendo tanto fiato inutilmente: dal suo piede parte la fiera del cross sballato.

Savic 4 – Molte incertezze quando gli avversari lo affrontano in campo aperto. Farias lo scherza facendogli passare fra le gambe il tiro che chiude la partita.

Basanta 4 – L’assist per il gol del Cagliari arriva dal suo avversario, Farias, anche se nell’occasione su di lui c’era un moscio Diamanti. Naufraga nel caos difensivo generale.

Pasqual 5 – Davanti non ha avversari e quindi può crossare, quasi sempre in modo inefficace. Salva un gol su Cop che tira a porta vuota.

Pizarro 4,5 – Marcato stretto non riesce mai ad imprimere alla manovra velocità e imprevedibilità.

Badelj 4,5 – Prova a nascondere la sua lentezza dando via la palla di prima. Ma spesso il passaggio è sballato. Quando cincischia tenendo la palla fra i piedi è sempre un pericolo per i suoi.

Borja Valero 4,5 – Corre in lungo e in largo ma con scarso costrutto.

Salah 5 – Vaga per il campo in cerca di una posizione. Non sfodera quasi mai il suo dribbling uccidi avversario per mancanza di spazi.

Diamanti 3 – Arruffone, impreciso e piagnone.

Gilardino 6 – Un guizzo da centravanti per il gol (ecco perché la sufficienza). Unico spunto positivo in una partita sempre in affanno contro Diakitè (ed è tutto dire).

Vargas 7 – Entra e cambia volto all’attacco: cross letali e concretezza. Offre a Gila l’assist per il gol. Poi Montella inspiegabilmente lo arretra, disinnescandolo.

Gomez 5 – Si fa notare solo per una deviazione su tiro di Salah forse destinato alla rete.

Joaquin 6 – Entra e crea scompiglio sulla fascia destra. Poi Montella lo sposta a sinistra, riducendone drasticamente l’efficacia.

Montella 2 – La squadra entra in campo senza testa e senza mordente. Non funziona neanche il giro palla, continuamente interrotto da errori di misura. Azzecca la mossa Vargas, che lui stesso annulla proprio mentre sta dando i primi frutti. Incomprensibile. Largamente deficitario sull’approccio mentale della squadra alla partita. Peggio che contro il Verona, e non era facile.

Arbitro Guida & C. 7 – Non ci sono episodi complicati da interpretare. Lineare e autorevole.

Commento Sky Marinozzi-Ambrosini 6 – Onesto tran tran.

13 commenti

  1. Paolo Pellegrini

    Assolutamente d’accordo con tutte le valutazioni

  2. ma io che compro sempre l’abbonamento, ma quante ne ho viste perse in casa quest’anno?

  3. Paolo Pellegrini

    Però una cosa la voglio dire. La Fiesole mi fa un po’ pena. Ai miei tempi di dubossavano di fischi, altro che cori a fine partita… e gli su faceva fare il vial dei Mille di corsa a pedate… troppo leccavallismo. Non giustificato né meritato

  4. Oggi Tomovic, che ho sempre difeso a spada tratta, è da ZERO! ( chissà perchè non è stato sostituito)
    Ma TUTTA la squadra schierata da Montella TITOLARE non è da più di 3!!
    Tutti! saponetta Neto compreso!
    Ingiustificabile un’atteggiamento come quello di oggi, che fa il paio con quello con il Verona ( Forse Montella non ha capito che DOMINARE senza segnare…..non è proprio un gran pregio!) e che si aggiunge a quella di Napoli ( non vorrei infierire con la penosa partita di Coppa Italia!!).
    Con i suoi turnover imbarazzanti Montella sta buttando via un’intera stagione….e se è vero che vincere aiuta a vincere, perdere aiuta a perdere!
    In casa poi stiamo diventando ridicoli! Montella ci mette molto del suo ( Pizarro insieme a Badelj, Diamanti che è totalmente fuori da ogni schema, Salah che lo fai giocare esterno, Vargas che da il meglio di sè negli ultimi 40 metri…..lo arretri per far entrare Gomez!) ma anche i giocatori sembrano del tutto svogliati e sbagliano l’impossibile ( Savic oggi non si capisce cosa avesse!!).
    Comunque credo che Montella abbia alla fine dato la risposta migliore:
    “Magari serve un allenatore per il campionato e uno per le coppe!”….ecco io inizio a pensare che forse il tempo per Montella a Firenze sia anche finito!
    Lui non ha stimoli nè cattiveria agonistica come l’aveva l’anno scorso e l’anno prima…..e se l’allenatore non ha stimoli come si può pretendere che la squadra lo segua??
    Speriamo di essere smentiti….ma il buongiorno si vede dal mattino ma anche dalla sera!

  5. Montella=0;il resto non vale la pena commentare perche’ e’ una conseguenza di questo 0.Questo allenstore e’un irresponsabile perche’ ha deciso di fare l’allenatore cosa per la quaale non e’ proprio portato;irresponsabili sono i dirigenti che continuano ad affidargli la guida di una grande squadra come la Fiorentins e irresponsabili siete tutti voi opinionisti e giornalisti che continuate imperterriti a dipingetlo grande.

  6. come sempre quando ci sono giornate come quella di oggi ( che a onor del vero ne segue altre purtroppo altrettanto deficitarie) viene fuori il peggio del tifoso innamorato ma davvero troppo, troppo umorale!!!!
    Io sono incazzatissima e delusa e onestamente mi sono già divertita a veder perdere la mia squadra in casa nostra anche contro avversari che dovrebbero essere di gran lunga inferiori a noi ma nn posso sopportare certi commenti!!
    spesso sono le stesse persone che dopo una vittoria esaltante hanno il morale alle stelle!!! Le critiche sono giuste e noi ci meritiamo di più per l’ amore che abbiamo per i nostri colori ma se vogliamo il bene della squadra dobbiamo anche cercare di essere più equilibrati!!!!
    Non si può buttare tutto e tutti al cesso ogni volta che le cose vanno male anche noi dobbiamo crescere. questo nn vuuol dire che non dobbiamo pretendere di più ma…..ci siamo forse chiesti se questa squadra ha la capacità di fare di più al di là degli errori di giocatori ed allenatore????
    Spesso penso che le nostre punte di diamante avrebbero dovuto essere Rossi e Gomez che per un motivo o per l’ altro non sono pervenute eppure siamo quì e fino a queste ultime battute di arresto avevamo fatto un gran cammino senza di loro. per questo nn riesco proprio ad essere d’ accordo con chi critica al limite dell’ offensivo!!!!!
    Ripeto io sono delusissima ma consiglio a tutti di meditare bene prima di spargere m….a!!!!
    Io cmq dico FORZA VIOLA!!!!!

  7. Bene PAR,continua a goderti spettacoli indegni,vergognosi,apocalittici come molto spesso sopratutto nella ns. casa,vengono esibiti dai ns, giocatori sotto la regia di questo ragazzino sprovveduto e inesperto che si chiama Montella;tu devi essere certamente una dei tantissimi soggiocati dall’aplomb di questa peraltro simpaticissima persona ma questo purtroppo per noi tifosi serve a poco nel calcio!

  8. Son pienamente d’accordo. Squadra irritante, presuntuosa e “rincarata al peggio” dalle scelte di Montella! Della serie “un s’ abbia a vincere!”

  9. Piu’ che sulla partita, farei un analisi della situazione generale… Per cominciare, ennesimo mercato di gennaio sbagliato (ok Salah, che è stato preso come gentile omaggio del Chelsea, come detto da Macia..), mentre Rosi, Gilardino e Diamanti sono i soliti acquisti a basso, bassissimo costo!! Ed un anno che poteva diventare da favola, rischia di trasformarsi in un incubo, in caso non si vinca la coppa…. Per quel che riguarda Montella, occorre equilibrio… Dà un bellissimo gioco alla squadra, ma questo ha senso solo se i solisti sono in giornata!!! A febbraio marzo ci ha salvato la novità Salah, prese le misure a lui, non si sa che cosa fare!
    Dall’inizio dell’anno, non ha mai provato Babacar e Gomez insieme (guardate come giocava Baba a Modena, quando c’era sempre una prima punta, se non ricordo male Granoche, accanto a lui…). I suoi campionati, si sono sempre basati sulle giocate estemporanee dei fuoriclasse… Lijaic il primo anno, poi Rossi, poi quest’anno Salah…. senza di loro, il nostro gioco è di una noia mortale! Ora, è vero che abbiamo le attenuanti infortuni, e che i fuoriclasse servono a questo, ma Montella non ha mai saputo dare carattere a questa squadra.
    Ormai questa squadra, per età e per tipo di gioco, è al capolinea, dal prossimo anno occorre la rivoluzione!! Sperando chiudano il ciclo con un successo, ma anche arrivando in finale contro il Napoli non sarà certo facile, ma possiamo certo giocarcela sulla gara secca!!!

  10. Andrea Bechi

    Il Savic tornato dopo l’infortunio (Juventus coppa) e’ la controfigura di quello che veniva dato per sicuro acquisto di Real Madrid o Manchester (un giudizio un tantino affrettato ?).
    Guardiola dopo la partita di Porto ha silurato al completo…..lo staff dei preparatori atletici. OK, il problema e’ mentale, e qui’ e’ l’allenatore che non ha capacita’ di motivazione, ma anche fisico perche’ troppi strusciano i piedi, per non parlare degli infortuni a catena. Nella sostanza anche l’organizzazione societaria denota piu’ di un problema nel trasformare questa squadra in un organico di livello internazionale.

  11. Quello che non capisco non sono i commenti sulla partita di ieri ma quelli entusiastici sulla partita di giovedì scorso dove, pur vincendo e passando il turno, abbiamo palesato tutti i difetti che questa squadra si porta dietro da sempre: 1) Incapacità di attaccare l’area di rigore avversaria se non con i soliti cross che rarissimamente vengono raccolti dagli attaccanti viola. 2) Mancanza di inserimenti negli ultimi venti metri a meno che non si tratti di giocate a palla ferma (sempre e solo cross…). 3) Centrocampo di gentildonne mingherline e ben educate (vedi Borja Valero) che non si sognano nemmeno di importunare il centrocampista avversario di turno in possesso di palla, anche perchè col fisico che si ritrovano verrebbero triturati. 4)Difesa in perenne affanno a causa della modestia tecnica, tattica e fisica. L’unico giocatore valido è Gonzalo ma solo con palla a terra perchè nel gioco aereo è bravo solo in fase d’ attacco, nella fase difensiva emergono i limiti del suo fisico non certo possente. Tuttavia è un giocatore che fa del senso tattico e del tempismo le sue armi migliori. Non ho mai compreso l’enorme stima dei tifosi viola per Savic, anche lui con evidenti limiti nel gioco aereo e palesemente in difficoltà ogni qualvolta si trova a giocare senza Rodriguez al suo fianco, facendosi trovare spesso fuori posizione e non eccellendo nemmeno nella velocità di recupero. Basanta è un onesto difensore ma che poco aggiunge alla qualità del reparto. Stendiamo un velo pietoso su Tomovic che non sa fare praticamente nulla. Giudicare Richards è cosa ardua visto il modesto impiego che ne ha fatto Montella, certo che se lo considera inferiore a Tomovic… Pasqual terzino monopede dai talvolta buoni cross. In fase difensiva completa il reparto nell’incapacità sul gioco aereo. Alonso è l’unico che pur non mostrando qualità superiori alla media, ha dei margini di crescita. Infine: Montella si ispira a Guardiola senza averne le capacità ma soprattutto i giocatori. Il Barça di Guardiola aveva (ed ha tuttora) dietro gente come Piquet, Mascherano, Busquets, Alves, Alba, il Bayern ha Boateng, Dante, Alaba, Lahm, Benatia. Con dietro questa gente si può essere anche votati al gioco d’attacco ma con i nostri rischiamo ogni volta prestazioni sciaguratamente zemaniane.

  12. Tommaso Regio

    Spessissimo mi capita di essere d’accordo… l’unico aspetto che comprendo poco è il giudizio estremamente negativo (alle volte persino offensivo)su Montella. La nostra è una squadra arrivata alla frutta e ha avuto dei rincalzi non all’altezza. La partita con la Dinamo non è da glorificare bensì è stato il segno della fine! Con una squadretta, poiché tale è la squadra di Kiev, avremmo dovuto fare sfracelli invece abbiamo vinto sui nervi, spendendo tutto ma proprio tutto!In molti poi hanno fallito: Gomez, Aquilani (da noi ha fatto come dalle altre parti) Ilicic, Curtic, Richard (che fine ha fatto costui?)… di Rosi non parlo perché non è commentabile il suo arrivo in viola… Va bene non ne abbiamo la certezza ma, forse, se il nostro allenatore avesse avuto più fortuna e meno acquisti ma più oculati forse…