Home » Evidenza » Fiorentina-Crotone 2-0: io l’ho vista così (Un gol di rapina è uno da dieci replay, manca solo quello dal satellite)

Fiorentina-Crotone 2-0: io l’ho vista così (Un gol di rapina è uno da dieci replay, manca solo quello dal satellite)

Quarta vittoria consecutiva (Chievo, Benevento, Torino, Crotone); Simeone che torna a segnare dopo anni luce; Chiesa che festeggia la maglia azzurra con un’azione gol da vedere e rivedere (e infatti Sky ha offerto una diecina di replay da ogni angolazione, mancava solo la ripresa dal satellite); vittoria mai in discussione; attacco avversario (anche se non è quello del Barcellona) con la museruola; rispolverati dalla soffitta e schierati in campo come nuovi cinque giocatori di cui si erano quasi perse le tracce. La posizione in classifica non cambia ma le distanze davanti non si allungano e dietro invece sì. La partita non è bellissima perché il Crotone prova a metterla sul piano fisico e i viola rispondono pan per focaccia. Se il duello è sulla qualità, questa Fiorentina può arrancare, ma se le armi scelte sono carattere e grinta non si fa mai trovare impreparata.

Sportiello 6,5 – Un’uscita tempestiva all’inizio, una parata salvaporta nel finale: nel mezzo un paio di rinvii con l’avversario a un passo che tengono il pubblico col fiato sospeso.

Laurini 6 – Rientro positivo in una gara che non gli presenta avversari proibitivi.

Pezzella 6,5 – Orchestra la difesa con sicurezza, far ripartire l’azione non è il suo forte.

Hugo 5,5 – Qualche appoggio con sufficienza che per fortuna il Crotone non sfrutta. Trotta lo brucia sullo scatto ma Sportiello rimedia.

Olivera 6 – Parte spingendo come un forsennato, poi rinuzza e in fase difensiva non è impeccabile.

Cristoforo 5,5 – Prova a gestire il centrocampo ma gambe e idee sono un po’ arrugginite.

Veretout 7 – Corre a recuperare palloni e dà un contributo anche nella costruzione del gioco.

Eysseric 6 – Ha il merito di scoccare il tiro che costringe Cordaz alla corta respinta sui piedi di Simeone. Si accende a tratti mostrando qualità, per la quantità ripassare.

Saponara 7 – Disegna con squadra e compasso triaiettorie che tagliano fuori gli avversari e imbeccano i compagni.

Chiesa 7 – Il dai e vai con saponara è da manuale. Gol e le solite propulsioni spacca difese. Pioli gli concede riposo e ovazione.

Simeone 6,5 – Finalmente torna al gol sfruttando da vero falco dell’area di rigore, la respinta corta del portiere avversario. Però la sua partita finisce qui o quasi.

Dabo 6 – In una partita tosta le sue gambone strappa palloni non sfigurano. Filtro efficace sul centrocampo.

Lo Faso 6 – Vorrebbe mangiarsi il campo ma la Fiorentina ha il doppio vantaggio e punta solo ad amministrarlo.

Gaspar sv –

Pioli 7 – Rispolvera in un colpo solo 5 invisibili: Cristoforo, Eysseric, Olivera, Gaspar e Lo Faso. L’avversario non è irresistibile ma la Fiorentina subisce pochissimo e corre quasi zero pericoli. Risultato mai in discussione.

Arbitro Valeri & C. 5 – Lascia correre sulle entrate rudi ma non pericolose. Poi comincia a sventolare cartellini gialli sbagliandone due: Pezzella e Capuano (che vale il rosso per doppia ammonizione).

Commento Sky Massara-Pellegrini 5 – Continuano per tutta la gara, nonostante aver visto e rivisto l’azione, ad attribuire a Veretout anziché ad Eysseric il tiro propiziatorio del prmo gol viola. Sbagliare è umano ma…

5 commenti

  1. Paolo Pellegrini

    Troppo generoso con Olivera e Veretout e forse anche Eysseric. Possibile pure mezzo punto in più a Fa ho. Buona Pasqua

  2. Paolo Pellegrini

    Dabo

  3. Sempre viola bravi ragazzi

    RitaBorri

  4. Enrico Spinelli

    L’anno luce è una unità di misura della lunghezza però rende bene l’idea. Voto di Cristoforo generoso per non infierire.