Home » Fiorentina » Genoa-Fiorentina 2-3: io l’ho vista così (Primo tempo col fioretto, secondo con la clava)

Genoa-Fiorentina 2-3: io l’ho vista così (Primo tempo col fioretto, secondo con la clava)

Benassi festeggia dopo il gol dell’1-0 (foto Galassi)

Primo tempo col fioretto, secondo col randello. Wilmaaaa dammi la clava! O la va o la spacca! Avrebbe gridato Fred Flintstone se fosse stato in panchina con Pioli. La Fiorentina esce vincente dalla battaglia di Marassi. I viola dominano la prima mezz’ora, imponendo il proprio gioco, ma non sfondano. Ottengono un meritato vantaggio a un minuto dal termine del primo tempo ma tornano in campo mammollette. Il Genoa ringalluzzito ringrazia. La Fiorentina, di nuovo in versione buon samaritano, restituisce al gol il campione di sfortuna Pepito Rossi e superpippa Lapadula che ha appena messo piede in campo. L’espulsione di Pandev risveglia i viola che tornano padroni del campo ed iniziano una vera e propria battaglia con gli avversari. Stavolta nessuna pietà. Le prime volta di Eysseric e Dabò consegnano il risultato alla bacheca degli scontri epici e rendono giustizia a ciò che, complessivamente, si è visto in campo.

Sportiello 5,5 – Sui due gol non ha responsabilità, ma ogni volta gioca la palla coi piedi crea pericolo per i suoi.

Gaspar 5 – Lazovic ha il turbo, il portoghese no: si arrangia ma arranca.

Pezzella 6 – Si fa piccionare da Lapadula appena entrato. Ma è l’unico errore in una partita gladiatoria finita col volto insanguinato.

Milenkovic 5,5 – Nel primo tempo non concede spazi a Pepito e forse si adagia sulla prestazione. Nella ripresa Rossi gli sbuca dove meno se lo aspetta e alla fine riesce anche a segnare.

Biraghi 6 – Più copertura del fianco che guastatore sulla fascia. Prezioso salvataggio a due passi dalla linea di porta ma dalla sua parte arrivano le azioni dei gol genoani.

Badelj 6 – Un paio di errori, uno dei quali rischiossissimo, in una gara ad un ritmo che gli toglie un pizzico di lucidità.

Veretout 6,5 – Di lotta e di governo a seconda delle fasi della gara.

Benassi 8 – Finalmente incursore con licenza di uccidere. Gol, recuperi e rovesciamenti di fronte in velocità.

Saponara 4,5 – Poche idee e molti errori. Floscio e sempre in ritardo.

Chiesa 6 – Non perde il vizio di voler sfondare, stile rugby, le difese avversarie, però dà dinamismo e velocità all’azione viola. Sul finale mette la museruola a Lazovic.

Simeone 5,5 – L’assist per Benassi e poco altro: solo tanta corsa.

Dabo 7 – Un palo e il suo primo gol in viola che vale il successo su un campo ostile. Dalle sue parti il Genoa si infrange.

Eysseric 6,5 – Un gran gol, qualche buon suggerimento (e anche qualche pastrocchio).

Falcinelli 6 – Si batte con coraggio, spreca due buone occasioni da gol. Assist per il gol di Dabo.

Pioli 7 – La Fiorentina gioca un primo tempo impeccabile per costruzione di gioco e attenzione, anche se segna solo un gol. Nella ripresa si raggomitola inspiegabilmente nella propria metà campo fino ad andare sotto. Azzecca i cambi, favorito dalla superiorità numerica, anche se tarda troppo nella sostituzione di un mai brillante Saponara.

Arbitro Manganiello & C. 6,5 – Ha il coraggio di punire l’entrata assassina di Pandev a piedi uniti, nonostante le proteste dei giocatori, della panchina rossoblù e il boato intimidatorio di Marassi. Sfodera i necessari cartellini gialli.

Commento Sky Massara 6,5 – Accompagna senza voler strafare il crescendo che offre la partita.  Zaccarelli 5 – “Entra Falcinelli, uno che sente l’odore del gol”: allora deve essere parecchio raffreddato da quando indossa la maglia viola.

6 commenti

  1. mi sembri ingeneroso con milenkovic,che a parte il gol di pepito ha fatto una buonissima gara, e con falcinelli che è entrato con un ottimo piglio,almeno mezzo voto o anche tre quarti in più

  2. Biraghi è stato uno dei migliori, i genoani arrivano in massa dalla sua parte perchè Chiesa (5,5) non copre mai.
    Non ho visto Benassi da 8, al massimo 6,5
    Dabo è sicuramente da 7, ma a me i giocatori che si tolgono la maglia e per questo prendono l’ammonizione a bischero mi fanno girar le scatole 6.
    Un’ultima curiosità, ma tutti detrattori del “perdente” Pioli dove sono andati a finire?

  3. Belvaromana57

    Il due a uno del Genoa avrebbe tramortito un toro: è molto importante che il risultato finale abbia premiato la dedizione e il Cuore che i ragazzi hanno messo in campo. Una stagione che sembrava destinata a essere anonima è invece entrata di diritto nella Storia della Fiorentina, ce la ricorderemo per tanto tempo.
    Anomalo l’impegno che hanno messo in campo i genoani, sembravano ossessi. Il Milan nelle coppe lo vogliono proprio tutti

    • Ecco proprio per il fatto che tutti vogliono il Milan nelle coppe fossi la società qualche parolina sull’arbitraggio prima di Milan-Fiorentina la direi.

  4. …è dura rimanere coerenti con se stessi, non è vero?