Home » Fiorentina » La situazione è grave ma non seria

La situazione è grave ma non seria

Il mio articolo su Fiorentinanews – 

La situazione è grave, ma non seria. La citazione di Flaiano sembra la più appropriata per descrivere l’atmosfera che aleggia in questi giorni intorno alla Fiorentina, a chi ne fa parte, a tutto il mondo viola. Oppure, se preferite, si può evocare il Titanic, anche se non ci sono orchestrine che suonano ma solo una babele di dichiarazioni alle quali è davvero arduo stare dietro.

Ci mancava che perfino Borja Valero scivolasse dal piedistallo sul quale la tifoseria lo aveva messo. Il messaggio whatsapp che sta circolando fra i tifosi, sempre che sia autentico, ne mina la serietà professionale. E’ davvero da sempliciotti inviare a chicchessia un audio, con accuse pesanti alla società e l’annuncio di una prossima conferenza stampa in cui raccontare inconfessabili retroscena (se resta alla Fiorentina fino al termine del contratto ci svelerà l’arcano solo fra due anni?). Oppure è operazione da abili mestatori. O da tattici consumati. O, forse, solo un’ingenuità. Comunque sia Borja Valero stavolta ha fatto un errore madornale (qualcuno lo avrà indotto a commetterlo?). E chi ha diffuso il messaggio audio non fa certamente parte dei tifosi che al giocatore spagnolo vogliono bene…

Leggi qui l’articolo completo: http://www.fiorentinanews.com/la-situazione-e-grave-ma-non-seria/

2 commenti

  1. Andrea Bechi

    Mah….l’impressione e’ evidentemente che i giocatori migliori si stiano progressivamente defilando ….se non che effettivamente sia in corso un fuggi fuggi come citato da Collovati.
    Sicuramente la situazione e’ grave (per i tifosi) ma non seria (per la societa’,che in fatto di serietà, coerenza e rispetto per chicchessia, siano tifosi o giocatori, non sembra certo eccellere).

  2. Andrea Bechi

    Va bene che i marchigiani erano notoriamente gli esattori delle tasse per il papato….ma qui’ mi pare si stia esagerando. Per risparmiare (denaro)…non si bada a spese (di credibilita’).
    Dopo Pasqual, Borja. Niente da eccepire…..Cognini e’ indubbiamente efficiente.
    Alla faccia del recupero del rapporto coi tifosi.