Home » Fiorentina » Roma-Fiorentina 2-2: io l’ho vista così (Trionfa il fattore X)

Roma-Fiorentina 2-2: io l’ho vista così (Trionfa il fattore X)

Il bacio di Pezzella alla fascia da capitano di Astori, dopo il gol (foto Galassi)

Trionfa ancora il fattore X (senza Factor). Quindicesimo pareggio, ma non tutti i pareggi sono uguali. Quello con la Roma è stato quanto meno spumeggiante, anche se la Fiorentina è andata in vantaggio per due volte e per due volte, ahimè, si è fatta riacciuffare dopo un attimo. Però la squadra è stata combattiva e determinata nel cercare la vittoria dal primo all’ultimo minuto. Obiettivo ancora una volta mancato, anche per un pizzico di sfortuna, stavolta (il palo di Muriel). L’azzardo di provare a dare un’opportunità alle giovani leve, subito rinfoderato nonostante la scialba posizione in classifica.

Lafont 5,5 – Il primo gol lo prende per abiltà avversaria, il secondo per una sfortunata deviazione. Però troppi rinvii a casaccio.

Milenkovic 6 – Chiude bene ogni pertugio sulla fascia destra ma non si accorge dell’arrivo di Perotti, spesso i compagni gli affidano la palla del rilancio: e va così così.

Hugo 6,5 – Imperioso e puntuale negli anticipi di testa.

Pezzella 6,5 – Schiaccia in gol di prepotenza e bacia la fascia di capitano di Astori con tenerezza. Si perde Zaniolo nell’azione del pareggio giallorosso: è l’unica mancanza.

Biraghi 4,5 – Si fa superare in velocità e in prestanza fisica dal giovane Kluivert che è la metà di lui, tanto da lasciarlo crossare indisturbato per i gol di Zaniolo e Perotti.

Benassi 5,5 – Ottimo inserimento, tiro lento e prevedibile dopo qualche minuto. Impegnato a fare l’ala tornante fino a che resta in campo. Si lascia sorprendere dall’incursione di Perotti.

Veretout 6 – Lotta con Zaniolo sul centrocampo non demeritando nonostante il gap fisico evidente.

Dabo 6 – Non imprime velocità al gioco, ma dà ordine e consistenza al centrocampo.

Gerson 6 – Almeno ci concede il gol dell’ex. Stavolta non si estranea dalla gara, ma il bilancio tra palloni conquistati e persi o sbagliati resta in rosso.

Simeone 6 – Duella sulla fascia destra con impeto e grinta. Raramente riesce a girarsi verso la porta avversaria. Spreca malamente alcune occasioni per servire i compagni o controllare la palla.

Muriel 6,5 – La classe e la potenza. Una sua fiondata da chilometri di distanza si schianta sul palo. Sfortunato.

Chiesa 6 – Prova qualche scatto ma non riesce a bucare la difesa giallorossa.

Mirallas 5 – Non sfrutta la sua freschezza dando alla squadra un contributo valido.

Allenatore Pioli 6 – Squadra concentrata e tonica. Prova a sfuggire alla condanna dell’ennesima X, ma i cambi non danno il risultato sperato.

Arbitro Massa & C. 6 – Qualche piccolo errore di valutazione in una gara condotta all’insegna del lasciar giocare.

Commento Sky Trevisani – Adani 7 – Accompagnano una partita brillante senza debordare.

1 Commento

  1. Belvaromana57

    Francamente auspicavo la sostituzione di Simeone già a fine primo tempo, senza indebolire numericamente il centrocampo, come invece è avvenuto. Piuttosto che schierare Chiesa ancora col freno a mano tirato e Mirallas che ha mandato in campo al posto suo il nonno di Tello, avrei buttato dentro Vlahovic, con Muriel a giostrare da seconda punta. In ogni caso Simeone insufficiente, ieri come in tutta la stagione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*