Home » Fiorentina » Sassuolo-Fiorentina 2-2: io l’ho vista così (La squadra non c’è più, restano i singoli nel bene e nel male)

Sassuolo-Fiorentina 2-2: io l’ho vista così (La squadra non c’è più, restano i singoli nel bene e nel male)

La Fiorentina non c’è più, annegata nel buglione di permali, polemiche, apatie, contestazioni. La prestazione non è più determinata dal gioco di squadra, che sta alla base del calcio, ma delle giocate, nel bene e nel male, dei singoli. Contro il Sassuolo si è assistito ad una partita guazzabuglio. Non c’è stata l’irritante abulia di Palermo, ma i viola sono apparsi impacciati e scoordinati; gli errori si sono aggiunti agli errori. Per non parlare delle scelte iniziali di Sousa al quale ha dato una mano la fortuna che ha creato le condizioni per l’ingresso in campo di Bernardeschi, altrimenti in panca. Meno 3 alla fine (resistere, resistere, resistere).

Tatarusanu 7 – Quando viene chiamato in causa, contrariamente a molti suoi compagni, si fa trovare pronto.

Tomovic 5,5 – Qualche incertezza da brivido provocata dal pressing del Sassuolo.

Sanchez 5 – Alterna molti errori di valutazione con qualche chiusura provvidenziale.

Gonzalo 4 – Forse tocca la palla e non merita di essere punito con rigore e espulsione, ma si fa piccionare da Berardi con grande ingenuità.

Chiesa 6 – Il gol gli vale la sufficienza in una partita insufficiente a causa dei tanti errori di misura.

Badelj sv

Vecino 5,5 – Dovrebbe orchestrare la manovra ma gli fanno difetto idee e personalità.

Olivera 5 – Un solo cross e poca copertura della fascia.

Borja Valero 6 – Invente l’assist millimetrico per il gol di Chiesa, ma mette in fila una serie impressionante di errori.

Cristoforo 4 – Inspiegabile, forse perfino per lui, la presenza in campo dal primo minuto.

Kalinic 3 – Prima colpisce mollemente un pallone d’oro offerto da Bernardeschi, al quale scippa il rigore che calcia malamente. Peggio ancora la ribattuta a porta spalancata. Non conquista un pallone. Controfigura di se stesso.

Bernardeschi 7 – Un passaggio gol per Kalinic (che spreca) e un rigore procurato perdendo l’equilibrio,  un gol annullato ingiustamente e allo scadere una rete da campione.

Tello 6 – Qualche accelerazione delle sue.

Babacar 5 – Non ha il piacere di toccare la palla.

Arbitro Gavillucci  & C. 2 – Dubbio il rigore su Bernardeschi concesso ai viola e quello su Berardi dato al Sassuolo; netto il rigore di Sanchez su Berardi non concesso al Sassuolo; regolare il gol di testa di Bernardeschi annullato per fuorigioco; fuori luogo l’ammonizione a Chiesa per un normalissimo fallo di gioco. Gionata veramente no.

Commento Sky Marinozzi-Ambrosini 6 – Meno peggio di altre volte.

5 commenti

  1. Caro Matteini c’è un ostinato difensore di sousa in un gruppo dove lei pubblica i suoi editoriali? (come possiamo chiamarli?) il quale domanda cos’ha sbagliato oggi il tecnico emussionale. Siccome non vorrei scrivere parolacce gentilmente mi può suggerire una risposta garbata da dare al collega tifoso? Grazie e SfV (nonostante tutto e tutti, occhi di tigre dellavalliani inclusi)!!

  2. Andrea Bechi

    A quanto da te evidenziato……aggiungerei la maglia da operai dell’ANAS che fa veramente “pendant” con le prestazioni tecniche.

  3. fiorenzo sacco

    ma stiamo lottando per non retrocedere? E, a proposito, dov’è la multimiliardaria Inter? Più equilibrio, prego…

  4. A UN’ALLENATORE CHE METTE SANCHEZ A GIOCARE CONTRO PUNTE VELOCISSIME E TIENE IN CAMPO CRISTOFORO E IN PANCHINA ILICIC,BERNARDESCHI E SAPONARA BISOGNEREBBE RITIRARE IL CARTELLINO DI ALLENATORE PERCHE’ E’ UNA OFFESA ALLA CATEGORIA ALLA QUALE INDEGNAMENTE APPARTIENE,AI DELLA VALLE CHE INCOMPRENSIBILMENTE LO HANNO TENUTO IN PANCHINA CONSIGLIEREI DI TORNARE A PENSARE ALLE SCARPE PERCHE’ IL CALCIO NON E’ PANE PER I LORO DENTI.