Home » Fiorentina » Torino-Fiorentina 1-1: io l’ho vista così (Viola travolgenti per… 60 secondi)

Torino-Fiorentina 1-1: io l’ho vista così (Viola travolgenti per… 60 secondi)

Marco Benassi, capocannoniere con 4 gol (foto Galassi)

Fiorentina travolgente per i primi sessanta secondi. Il gol di Benassi chiude la fase brillante e pimpante e apre quella pasticciona e titubante. Da cuor di leone a cuor di pecorone. Primo tempo con i viola rintuzzati nella propria metà campo, quasi intimoriti dall’aver colpito il Toro a freddo. Sempre secondi sui palloni vaganti, terribilemnte mosci nei contrasti. Si gioca in una sola metà campo e neanche il pareggio granata modifica l’andamento della gara. Secondo tempo più equilibrato. Pastrocchi a centrocampo da entrambe le parti. Pallate che viaggiano sulle teste dei giocatori in cerca di una meta, che neanche nei campionati amatori. Falli, trattenute, passaggi sballati e squadre allungatissime. Simeone spreca la miglior palla gol della serata. Colpa dello schema? dei compagni? dell’allenatore? delle luci? del fischio del treno? Il pari finale è il risultato più giusto. Quinta trasferta senza vittoria. Capocannoniere dopo dieci partite, oltre un quarto del campionato, Benassi, una vita da mediano. Però c’è chi voleva darci 40 milioni per il Cholito… ma fatemi il piacere.

Lafont 5,5 – Sfortunato nel ribattere in rete la palla che colpisce il palo. Ma è il “suo” palo e avrebbe potuto fare meglio sul tiro di Aina. Un paio di interventi spettacolari a beneficio dei fotografi.

Milenkovic 5 – Lascia ad Aina lo spazio per prendere la mira e uccellare Lafont.

Hugo 5 – Anticipa sempre Belotti ma commette una leggerezzza che poteva costare cara.

Pezzella 5,5 – Attento in copertura, impreciso nel far ripartire il gioco.

Biraghi 5 – Lo sforna cross oggi non funziona. Sale spesso ma senza costrutto.

Benassi 6 – Il gol dopo un minuto gli riempie la pancia. Poi sparisce dal campo.

Veretout 5 – Il gioco procede a strappi e con molta confusione alla quale non riesce a dare ordine.

Eidimilson 3 – Trotterella per il campo come un pupo al parco. Piede moscio nei contrasti, scatto da pensionato con l’artrite.

Chiesa 6,5 – Sforna il cross dal quale nasce il gol viola. Le sue accelerazioni sono gli unici crucci per la difesa granata. Offre palle invitati che nessuno sfrutta.

Mirallas 4 – Sostituisce degnamente Pjaca: invisibile nel primo tempo (da centravanti). Fa il bis nel secondo (da esterno).

Eysseric 5 – La partita è ad alto ritmo. Troppo per il suo passo compassato.

Simeone 4 – Sempre in ritardo. tranne una volta, quando si avventa sul pallone e, a tu per tu con Sirigu, spreca l’occasione del gol vittoria.

Gerson 5 – Ha il piede caldo per lanci illuminanti, ma lo nasconde con pervicacia.

Dabo sv

Allenatore Pioli 5 – Quasi temerario nella doppia sostituzione tra primo e secondo tempo, ma è solo un attimo di follia. L’ingresso di Dabo è il segnale della rinuncia al colpaccio.

Arbitro Fabbri & C. 7,5 – Consuma il cartellino giallo in modo equo. Nessun errore marchiano. Mezzo punto in più per aver cacciato Piagnisteo-Mazzarri.

Commento Dazn Pardo-Cravero 7 – Accompagnano il ritmo partita senza mai cadere in stucchevoli, diplomatici, panegirici.

14 commenti

  1. Un primo tempo orribile in cui solo la dabbenaggine del Torino ci ha evitato una lezione storica
    Mai vinto un contrasto, mai primi sulle seconde palle, mai oltre il nostro centrocampo, un quadro in cui, credo, non si possa non farsi delle domande sull’allenatore

    Eppure, ti hanno regalato un goal, sei in vantaggio fuori casa, e vieni letteralmente preso a pallonate dalla squadra avversaria
    Se Simeone non ne butta dentro una, è vero, non è colpa di Pioli, ma se la squadra non ha uno schema che non sia il cross di Biraghi o palla a Chiesa si,
    se il centrocampo della Fiorentina non filtra non contrasta, non costruisce si

    Io sono del partito di quelli che credono che con questi giocatori si potrebbe fare meglio, niente di straordinario, ma un pò meglio si

    abbiamo portato via un punto, e questo tampona per il momento, in parte, la riflessione critica,
    riflessione che non può non riguardare anche il nostro allenatore, che per me oggi si prende un bel 4

  2. Gabriel Pontello

    Mentre condivido il suo giudizio negativo su metà squadra, non concordo affatto con quello sull’altra metà, eccezion fatta per Chiesa, effettivamente il migliore dei viola:
    Lafont ha giocato bene, forse la miglior partita da quando è a Firenze, e così hanno fatto i due centrali, che hanno retto da soli, insieme all’onnipresente Veretout, contro gli assalti sconclusionati ma veementi dei granata. Come si fa a giudicarli insufficienti? Capisco l’amarezza, che condivido, per l’ennesima occasione persa e per il salto di qualità che non si riesce a fare, ma suvvia Sig. Matteini, sia un po più obiettivo e meno isterico nei giudizi. Con immutata stima…..

    • Francesco Matteini

      La Fiorentina ha fatto nel suo complesso la peggior partita della stagione. Alla confusione e all’incapacità di far ripartire le azioni hanno contribuito anche i due centrali, con appoggi sbagliati e rinvii a casaccio. Lafaont prende gol sul palo che copre non perché non ci arrivi, ma perché parte in ritardo, poi c’è la deviazione sfortunata, ma se lui avesse toccato la palla, ed era nelle sue possibilità, il problema non ci sarebbe stato. Inoltre forse dimentica l’uscita a farfalle su Belotti, che poi non arriva sul pallone. Potrei invitarla a guardare con meno superficialità le partite, invece accetto che ci siano pareri diversi dal mio senza per questo bollarli come isterici.

      • Gabriel Pontello

        E allora volentieri rettifico l’isterico in drastico. Quello che volevo dire è che leggendo le sue pagelle viene da chiedersi quali sarebbero state se si fosse perso 3 a 0 e non pareggiato. Spesso condivido i suoi giudizi severi ma davvero non può mettere sullo stesso piano chi comunque ha retto e guadagnato il risultato con chi non è esistito!!!!

        • Francesco Matteini

          Il giudizio condensanto in un numero non può che essere drastico. La pagella inquadra la prestazione del giocatore nella partita, senza considerare i trascorsi, tanto meno le prospettive. Il risultato spesso influenza questi giudizi (io cerco di distaccarmene): in fondo un pari a Torino non è male. Purtroppo arriva al termine della peggior partita della stagione. Se avessero perso 3 a 0 sarebbero fioccati anche i 2 e magari qualche 0, come ho dato in casi passati anche recenti (vedi Pjaca contro il Cagliari). A me piace usare tutta la scala da 0 a 10, odio le pagelle che oscillano tra 5 e 7. Sì, sono un po’ drastico, questo lo ammetto, ma lo prendo come un complimento.

    • pienamente d’accordo con te!

  3. C’è pure chi pensa che l’autore dell’articolo sia un grande giornalista….. Ma fatemi il piacere….

  4. Comincio a pensare che il problema della Fiorentina sia proprio Pioli!! Concordo con Matteini quando parla dei contrasti sistematicamente persi, dei lanci a casaccio, dello scarso impegno di diversi giocatori e delle poche idee degli stessi. Ma la responsabilità di queste prestazioni deludenti è da addebitare soprattutto a Pioli; Veretout sta giocando in un ruolo non suo, tolto da quella zona più avanzata molto congeniale a lui; Milenkovic anche lui fuori ruolo e quando ha un avversario veloce si trova in evidente difficoltà; i due centrali hanno fatto il loro dovere in pieno considerando che il nostro centrocampo, lento e macchinoso, non riusciva a frenare quello granata molto veloce; Biraghi impedito nelle sue scorribande perché, sia che giochi Piaça o Mirallas non ha la necessaria copertura; non ho capito perché si è partiti con Eysseric falso nueve che è lento di natura, tanto valeva gettare nella mischia Vlaovic che con la sua stazza avrebbe quantomeno impegnato la difesa avversaria; di Simeone che dire…… quasi quasi sto rimpiangendo Babacar. Chiesa ha fatto benissimo considerando che ha giocato da solo o quasi; peccato quel cattivo piazzamento di Lafont, ma c’è la complicità di Milenkovic per il resto molto attento. Un primo tempo da infarto! Il secondo un po’ meglio ma solo perché il Torino aveva speso molte energie. Ripeto per me Pioli resta il primo indiziato!!

  5. ….adesso è ufficiale: ce l’hai con hugo! 😉

  6. Il portiere e i difensori, a parte Biraghi (se lo si può definire un difensore) secondo sono stati più che sufficienti, e formano il reparto di gran lunga migliore della squadra. Anche Veretout è stato bravo. Quanto all’attacco, temo che di questo passo Chiesa perderà la pazienza e se ne andrà a gennaio. Una menzione speciale per Simeone: bastano due-tre partite per constatare che manifestamente non è all’altezza della serie A, eppure nella Fiorentina non solo continua a giocare sempre e comunque a dispetto di ogni senso di decenza, ma la società ha scelto di non avere neppure un centravanti di riserva (se non un ragazzino) per non fargli ombra. Mi chiedo di quali raccomandazioni goda…

  7. Simeone non ha nessuna raccomandazione è semplicemente nella società più pidocchiosa d’Europa , l’unica che non compra neanche una punta di riserva!!! Ci sarebbe da ridere se mancasse per un mese, chi gioca in attacco? Vi accorgete che abbiamo scarti, panchinari e flop delle altre squadre?giocatori pagati 500.000 € che giocano per quanto valgono. Addirittura per non spendere sostituendo Badel , roviniamo l’unico centrocampista decente che l’anno scorso ha fatto 10 gol!!!! Date retta con la squadra da discount, da Penny market , 15 punti sono anche troppi. Società e allenatore sono da retrocessione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*