Home » Fiorentina » Fiorentina-Sassuolo 0-1: io l’ho vista così (Niente pagelle, solo amarezza)

Fiorentina-Sassuolo 0-1: io l’ho vista così (Niente pagelle, solo amarezza)

Niente pagelle stavolta. Perfino una valutazione largamente insufficiente sarebbe sinonimo di attenzione. La Fiorentina vista contro il Sassuolo non merita tanto. Una partita idecorosa, un finale di stagione indegno. Cari fratelli Della Valle, è questa la “squadra ambiziosa”, figlia di una dirigenza ambiziosa scelta da una proprietà ambiziosa?

Uscite dal vostro imbarazzato e comodo silenzio. Affrontate le critiche, le obiezioni, gli interogativi che vi pone una città. E, se davvero avete intenzione di continuare a perseguitarci con al vostra presenza, abbiate almeno il coraggio di fare piazza pulita intorno a voi. Via tutti i giocatori, perchè i pochi che si elevano dalla mediocrità se ne andranno per loro scelta, mentre tutti gli altri sono un’accozzaglia impresentabile.

Via la dirigenza, da Cognigni a Corvino, da Freitas ad Antognoni (sì anche il capitano, che tanto ha dato a suo tempo in campo quanto nulla fuori). Sarebbe una mossa sulla quale, forse, si potrebbe tentare un recupero di rapporto con i tifosi e magari anche rifondare una squadra vera, senza prestiti ridicoli o acquisto di calciatori sconosciuti all’arrivo e ancor più alla partenza.

Ma non succederà, perché all’autocritica preferite il harakiri del fallimento sportivo.

8 commenti

  1. completamente d’accordo con l’articolo.
    Purtroppo nessuno si presenterà per dare risposte,
    Perché questo sarebbe un modo di agire da uomini.
    Ma loro hanno sempre dei comportamenti da zitelle acide e permalose , con tutto il rispetto per le zittelle.

  2. Sostanzialmente d’accordo tranne che sia possibile fare totale piazza pulita dei giocatori. Qualche dubbio anche sul liquidare Antognoni che sicuramente non ha migliorato la situazione (il dubbio è che sia stato messo lì solo per cercare di imbonire la tifoseria) ma forse andrebbe provato con un ruolo tecnico più attivo (se decidono solo Corvino e Cognigni…,).
    Temo anche io che non cambierà niente perché alla proprietà, aldilà delle dichiarazioni (cos’altro potrebbero dichiarare!) il risultato sportivo non interessa minimamente.
    Con tanti o pochi mezzi si dovrebbe sempre ricercare il massimo e invece si vuole vivacchiare per altri intenti (noi possiamo soltanto fare ipotesi per spiegare questa ignavia: mancanza stadio, mancanza acquirenti, delusione post scandalo calcio, etc.). È comunque chiaro che di calcio non ci capiscono o non vogliono neppure capirci.
    Mi meraviglia come non intervenga il sindaco che rappresenta questa città: che si faccia carico di spiegare alla famiglia DV che Firenze non può essere tenuta in ostaggio da chi non ne comprende lo spirito e non ne vuole condividere la passione.
    Capisco che ci sono tanti problemi più importanti ma invece di fare ogni tanto il tifoso sorridente, Nardella faccia il sindaco incazzato.

  3. Claudio Domenici

    Niente da eccepire sull’articolo, aggiungo che urge mettersi una mano sulla coscienza da parte dei Fratelli (se mai ne avessero una) perché l’alternativa sarebbe: trovare un acquirente che possa avere le condizioni economiche di rigenerare questa nostra Fiorentina e portarla in alto.Oppure mandare tutti i dirigenti via compreso Antonioni che sarebbe stato più utile a casa sua, e quindi mettere le mani in tasca! Ho 76 anni e ne ho viste di situazioni precarie, ma questa le batte tutte. Un vecchio proverbio diceva: bisogna cadere per risorgere!!

  4. Leggo sempre con molto piacere Matteini, xche’ è uno dei pochi, se non l’ unico, che dice le cose come stanno..
    Profondamente d’ accordo anche su Giancarlo… se deve solo presenziare alle cene o in tribuna, tanto vale mettere un paio di fihe…almeno ci si rifà gli occhi…
    Forza Viola

  5. D’accordo, come sempre, con il giornalista Matteini. Uno dei pochi a dire le cose come stanno e a dire quello che pensa, assieme a Anichini, Del Corona, Ferrara, Bucchioni e qualcun altro che ora mi sfugge.

  6. Belvaromana57

    Mah..insomma..questo è un periodo davvero triste. Si sperava che almeno una delle componenti della società, i giocatori, mostrasse un minimo di rispetto verso i tifosi. E invece…