Home » Fiorentina » Fiorentina-Napoli 0-0: io l’ho vista così (Gli azzurri hanno più tecnica, i viola più cuore)

Fiorentina-Napoli 0-0: io l’ho vista così (Gli azzurri hanno più tecnica, i viola più cuore)

Ci sono pareggi che fanno smoccolare ed altri che ti inorgogliscono. Quello col Napoli fa parte della seconda categoria. La Fiorentina ribatte colpo su colpo contro un avversario superiore. Gli azzurri hanno più tecnica, i viola più cuore. Pressing, ritmo elevato, aggressività e (quasi) nessuno che si risparmia. Un finale da assedio di Fort Alamo con Pezzella, zoppo, relegato in attacco come accadeva decenni fa (nel calcio senza sostituzioni l’infortunato finiva all’ala sinistra). Sapere che la squadra ha un’anima è già un conforto.

Lafont 7 – Due balzi prodigiosi che salvano la porta viola. Ma in altre tre circostante il balzo sulla sedia lo fanno i tifosi viola.

Ceccherini 6,5 – Nel ruolo di guardiano del fianco destro contiene le incursioni avversarie.

Hancko 5 – Si fa anticipare troppe volte da Mertens che, per fortuna, sbaglia le conclusioni. Biraghi non lo aiuta.

Pezzella 8 – Gli angeli custodi alla sua destra e alla sua sinistra sono quasi sconosciuti. L’intesa non può essere perfetta ma lui si barcamena con calma e efficacia. Azzoppato, resta in campo. Eroico.

Biraghi 5 – Difende poco e spinge ancor meno. Un paio di cross direttamente per Meret.

Dabo 7 – Gli scontri fisici sono quasi tutti a suo appannaggio. Un esterno tutto muscoli che non si tira mai indietro. Termina da difensore sbrogliando situazioni complicate.

Veretout 6,5 – Perde palla in modo incresciso all’inizio della gara. Si riscatta con una gara di pressing e intensità.

Eidimilson 6,5 – Il suo raggio d’azione è nei pressi di Fabian Ruiz al quale lascia poco margine di manovra.

Chiesa 7 – Lotta su ogni pallone come se fosse questione di vita o di morte. Crea continui grattacapi alla difesa partenopea anche se non trova il gol.

Muriel 6 – Ha poche occasioni per mettersi in mostra ma qualche spunto di classe lo fa vedere.

Gerson 6,5 – Finché resta in campo sta in partita senza estraniarsi. Peccato perda qualche pallone per eccesso di lentezza.

Hugo 6 – Dà più sicureza alla difesa.

Simeone 5 – Dovrebbe mettere la sua freschezza a servizio della squadra praticamente in dieci, invece gioca al risparmio i pochi minuti che gli concede Pioli.

Mirallas sv

Allenatore Pioli 6,5 – Allestisce una difesa inedita causa squalifiche e infortuni. Punta su Dabo e non sbaglia. Ottiene una prestazione grintosa dal primo all’ultimo minuto contro un avversario superiore per tecnica ma non per cuore.

Arbitro Calvarese & C. 5 – Non vede (o non vuole punire) un super pestone di Zielinski su Chiesa, il Franchi ne invoca la mamma. Altre sviste abbastanza grossolane.

Commento Sky Caressa-Bergomi 5,5 – Quando sul finale il Napoli crea qualche azione pericolosa si eccitano troppo, ma non è una novità. Regia davvero pessima, si perde le azioni per inquadrature di nessun interesse. Roba da dilettanti allo sbaraglio.

10 commenti

  1. Nonostante il balzo sulla sedia a Lafont avrei dato 8, con tre grandi parate ci ha evitato la sconfitta,certamente il migliore in campo,le restanti valutazioni sono condivisibili;per come eravamo rimaneggiati grande partita.

  2. lafont ha salvato il risultato,altro che storie! e se dai s.v. a mirallas,io lo darei anche a simeone:è entrato quando in campo c’erano più infermi che giocatori!

  3. Andrea Bechi

    Condivido la tua considerazione su Pezzella e sui suoi “Angeli Custodi”, e quindi per Ceccherini mi sembra un po’ esagerato il 6,5.
    Come ha osservato Ancelotti nel commento dopo partita una volta che il Napoli riusciva a passare il pressing alto dei viola aveva autostrade verso la porta.
    Edimilson quasi in marcatura a uomo su Fabian Ruiz, Gerson bravino ma fisicamente non un gigante; meno male che un grande Veretout e Dabo erano li a “sporcare” il gioco avversario.
    Ergo le autostrade erano attraverso Hancko e Ceccherini.
    Per fortuna Mertens e Calleion non sono piu’ quelli di almeno un’anno fa.

  4. Non mi comprensibile il 5 a Simeone . Ha giocato pochi minuti aiutando ( si fa per dire ) la difesa , a mio parere non dovrebbe essere giudicato . Di fatto ha giocato supegiu’ quanto Mirallas . Per il resto condivido.

  5. L’analisi è corretta. Napoli superiore senza discussione, Viola efficace finché è stata in condizione di pressare a mille. Poi difficoltà (20 minuti), specie gli ultimi dieci quando non è stata questione di stanchezza ma proprio di sfinimento e infortuni. Squadra con gli attributi, si sarebbe detto un tempo. Mi son piaciuti. Apprezzo il voto dato a Dabò che fa qualche errore ma ha fatto partita sostanziosissima anche se non perfetta; bene anche Ceccherini che è una riserva; meno Hancko ma avere davanti Mertens e Callejon non è roba da nulla se anche tu sei una riserva. Non scordiamo che la difesa era praticamente inedita. Sì gli han lasciato tre o quattro occasioni: ma nessuna facillima (neppure la seconda di Mertens: e comunque se c’è arrivato male sarà anche merito di qualcunio), e poi ha lavorato bene il portierino. Pura cattiveria il 5 a Simeone che ha cercato di tener palla, a volte anche riuscendoci (che dev’esser quello che gli avevan chiesto). Non ho capito l’inserimento di Mirallas: forse Pioli voleva vincere, ma io avrei messo qualcuno più tosto anche se fuori ruolo fra centrocampo e difesa. Secondo me si lotta per l’Europa fino in fondo: anche se i competitors sono troppi (difficile ci muoiano davanti tutti).

  6. Non sono d’accordo sul voto su Veretout e Gerson, hanno giocato da 7 tutti e due.
    Il commento di Caressa veramente ridicolo e incompetente, commento da dilettante e parziale.
    Ma su questo noi Fiorentini siamo purtroppo abituati.

  7. Sig. Matteini, le dico subito che non mi è assolutamente piaciuto, non tanto sui voti (tranne che su Simeone) quanto sul commento, La Font ha fatto 2 balzi (e forse qualcun’altro) e non mi risulta che abbia fatto balzare dalla sedia qualche tifoso (a me perlomeno no) Gerson certo mi sembra ovvio che ha fatto bene fino che è stato in campo perchè una volta uscito….. e poi che è un po’ lento sono d’accordo però non mi sembra uno che si faccia togliere il pallone dai piedi con tanta facilità, poi veniamo a Simeone dove lei dovrebbe avere troppi pregiudizi nei confronti del ragazzo, perché anzichè dargli 5 doveva in modo onesto dargli il S.V. perché ha giocato 10′ che all’attacco non ci si andava quasi più.

  8. Sig. Matteini, non commento più i suoi servizi (anche se a lei non je ne fregherà niente) perché non lei non risponde, non dico a tutti però ogni tanto a qualcuno sarebbe lecito, questa volta dal mio commento mi sarei aspettato una sua giustificazione, buona serata.

    • Francesco Matteini

      Gentile signor Antonio, ha ragione e mi scuso per il ritardo nella risposta, ma seguire Viola, amore e fantasia non è l’unica mia attività. Venendo ai suoi quesiti: se nel primo tempo, quando Lafont ha smanacciato la palla mettendola sui piedi di Insigne, il giocatore del Napoli avesse segnato la partita avrebbe potuto prendere una brutta piega. Lei non è balzato sulla sedia? Io si. E quando ha respinto di pugno ciccando la palla e buttandola a tre metri dalla porta? Detto questo ha fatto due belle parate, soprattutto quella su Zeilinski, ma questo non cancella gli errori precedenti. Su Gerson forse mi sono spiegato male. Lui esce spesso dalla partita pur restando in campo. Per la prima volta, contro il Napoli, l’ho visto giocare fino a quando non è uscito. Simeone ha giocato esattamente 14 minuti. Per uno che entra fresco non sono pochi. La squadra era praticamente in dieci e lui avrebbe dovuto sbattrsi come un dannato, non fare il compitino. Nessun pre-giudizio, mi pare che le sue prestazioni, solo 4 gol fatti una caterva di gol sbagliati e, col Napoli, scarso impegno, siano sufficienti per un giudizio negativo. Buona serata anche a lei.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*